TOPOGRAFIA CORNEALE ROMA EUR

La Topografia Corneale consiste nella misurazione della curvatura anteriore della cornea.

Quando va richiesta:

  1. Astigmatismo medio-elevato
  2. Astigmatismo che aumenta
  3. Cheratocono
  4. Trapianti corneali
  5. Malattie delle cornea che alterano la curvatura
  6. Cicatrici corneali
  7. Valutazione preoperatoria per chirurgia refrattiva

Esistono fondamentalmente due tecniche per misurare il raggio di curvatura della cornea.

  1. Disco di Placido: E’ proiettata sulla cornea una serie di cerchi concentrici di uno spessore predefinito. L’immagine riflessa sulla cornea viene acquisita e valutata la distorsione rispetto ai cerchi originali.
  2. Scheimpflug: La cornea è visualizzata in sezioni parallele e seriali sottili come le scansioni di una risonanza, le immagini vengono ricomposte e si ottiene un modello in 3D di tutta la cornea. Con questa tecnica è possibile ottenere il raggio di curvatura anche della faccia posteriore della cornea.

L’esame non è invasivo e dura il tempo di acquisizione delle immagini solitamente qualche secondo. Non è necessaria una preparazione con gocce. E’ importante comunque sospendere le lenti a contatto per 24 ore prima dell’esame.

Prenota la tua visita Oculistica con:
Oculista Roma Eur – Dott. Andrea Sciscio Primario Chirurgo

Views: 2